Progettazione meccanica customizzata: non standardizzazione del materiale

luglio 01, 2021
Quante volte vi sarà capitato durante la vostra carriera lavorativa di dover affrontare dei progetti con l’oltreoceano, complessi già a partire dalla materia prima difficile da reperire sul mercato Europeo? A noi è successo per diversi progetti, quindi vogliamo spiegarvi come soddisfiamo le esigenze del cliente, nella speranza di potervi dare una chiave di lettura diversa.

Produzione a catalogo i pro e contro

Per produzione standardizzata a catalogo si intende la realizzazione di una gamma di prodotti ben definita, realizzati in modo ripetitivo e ciclico con lo stesso processo produttivo. Questo tipo di produzione ha molti pro, perché è un modello di business tranquillo e poco intraprendente, tuttavia proprio per questa sua natura si registrano svariati punti a sfavore. Per anni si producono gli stessi prodotti, i clienti sono spesso fidelizzati e ordinano ogni anno un quantitativo simile, le incertezze sono quindi poche. A livello tecnico, il dispendio di energia non è molto perché una volta definito un prodotto non va più cambiato. Anche a livello di materie prime non ci sono grandi considerazioni da fare, perché spesso si fanno approvvigionamenti in funzione dei prodotti a catalogo. Gli investimenti in attrezzature e macchinari sono solo iniziali, perché poi ci si specializza su un’unica gamma di prodotti a catalogo. Questo modello di business è ovviamente molto profittevole e con poco dispendio di ore in analisi tecnica, quindi fluisce in modo snello. Il focus è la vendita di un prodotto standard, realizzato con una produzione automatizzata e un magazzino pronto a soddisfare tutte le richieste. Girare per fiere ed eventi con un catalogo significa avere un bigliettino da visita universalmente valido per tutti i potenziali clienti in target con i nostri prodotti. Questo rappresenta però un’arma adoppio taglio, perché potrebbe facilmente finire a prendere la polvere in un armadio. Quindi è necessario pensare a una proposta innovativa di catalogo che sia utilizzabile da chi la riceve. Essenzialmente gli svantaggi sono la difficoltà a innovarsi, perché è molto complesso realizzare un prodotto nuovo, ad adattarsi a richieste specifiche su prodotti non a gamma, a rispondere a richieste specifiche e ad affermarsi sul mercato rispetto alla concorrenza, perché in molti fanno prodotti a catalogo.

Progettazione meccanica customizzata

Partiamo dal presupposto che il modello di business nel caso della progettazione meccanica customizzata è molto intraprendente e dinamico, il dipartimento tecnico deve essere ben sviluppato e adeguatamente formato per sostenere i diversi progetti dando soluzioni e opzioni a supporto non solo dei clienti, ma anche della propria produzione. Nella progettazione meccanica customizzata le sfide sono molteplici, perché ogni prodotto ha le proprie peculiarità. È necessario analizzare tutte le caratteristiche meccaniche di un determinato pezzo, la capacità produttiva sulle macchine presenti e le attrezzature necessarie. In questo modello di business l’interesse si sposta dal pezzo alla soluzione di un problema. I prezzi in questo caso sono certamente più alti, perché l’incertezza e l’investimento a livello di tempo e risorse sono maggiori, però la concorrenza è minore perché la produzione è meno specializzata e più flessibile. A livello di analisi tecnica e qualitativa le variabili messe in campo sono molte a partire dalla materia prima che non sempre è reperibile a buon mercato tra stati del mondo diversi. Questo significa che magari un pezzo è stato concepito sulla carta con un materiale usuale negli Stati Uniti, ma non necessariamente presente sul mercato Europeo. In questo caso è necessario approfondire il progetto per cercare una soluzione che soddisfi le caratteristiche meccaniche del prodotto proposto dal cliente. Il cliente si dimostra da un lato diffidente nei confronti di qualcosa a lui poco familiare, è quindi compito del tecnico descrivere tutte le peculiarità del materiale proposto, mettendo in luce gli eventuali elementi migliorativi.

G.S.I. si posiziona sul mercato come un fornitore di soluzioni innovative per affiancare il proprio cliente e partner nello sviluppo del suo progetto.

ARCHIVIO BLOG

CATEGORIE BLOG

GSI Ingranaggi S.r.l.
Via S. Quasimodo, 9 - 42023
Cadelbosco Sopra (RE)

Tel. +39 0522.917750 / 917365
E-mail gsi@gsi-ingranaggi.it


© 2021 GSI Ingranaggi S.r.l. - Via S. Quasimodo, 9 - 42023 Cadelbosco Sopra (RE) - P.Iva 00211250352 - NUM. REA RE-110195 - PEC: gsisrl@gigapec.it - gsi@gsi-ingranaggi.it
Indice | Privacy | Condizioni generali di vendita